Il Cristo | Il Matrimonio Perfetto

L’adorabile Dio Christus (Cristo) proviene dai culti arcaici al Dio-Fuoco. Le lettere P (Pira) e X (Croce) rappresentano il geroglifico della nascita del fuoco sacro.

Cristo fu adorato nei Misteri di Mitra, Apollo, Afrodite, Giove, Giano, Vesta, Bacco, Astarte, Demetra, Ketzalkoatl, ecc.

Il principio Cristo non è mai mancato in nessuna religione. Le religioni sono tutte una sola Religione.

La religione è inerente alla vita come l’umidità all’acqua. La Grande Religione Cosmica Universale si dirama in migliaia di forme religiose. In tutte le forme religiose i sacerdoti sono pienamente identificati, gli uni con gli altri, dai princìpi fondamentali della Grande Religione Cosmica Universale. Non esiste differenza basilare tra il sacerdote maomettano e il sacerdote giudeo, o tra il sacerdote pagano e il cristiano legittimo. La Religione è una, unica e assolutamente universale. Le cerimonie del sacerdote scintoista del Giappone o dei lama mongoli sono simili alle cerimonie degli stregoni e dei fattucchieri d’Africa e d’Oceania. Quando una forma religiosa degenera sparisce e al suo posto la vita universale crea nuove forme religiose.

L’autentico Cristianesimo Gnostico primitivo deriva dal Paganesimo. Prima del Paganesimo il Cristo Cosmico fu venerato in tutti i culti. In Egitto, Cristo era Osiride e chi lo incarnava era un Osirificato. In tutte le epoche ci sono stati Maestri che hanno assimilato il Principio Cristico Universale Infinito. In Egitto, Hermes fu il Cristo. In Messico, il Cristo fu Ketzalkoatl. Nell’India sacra, Krishna è Cristo. In Terra Santa, il Grande Gnostico Gesù, educato nella terra d’Egitto, fu colui che ebbe la gioia di assimilare il Principio Cristico Universale e per questo meritò di essere ribattezzato con la Seità del fuoco e della croce, Christus.

Il Nazareno Gesù, Jesus, Zeus è l’uomo moderno che incarna totalmente il Principio Cristico Universale. Prima di lui molti Maestri incarnarono il Principio Cristico del fuoco. Il Rabbi di Galilea è un Dio, perché incarnò totalmente il Cristo Cosmico. Hermes, Ketzalkoatl, Krishna, sono Dei perché anche loro incarnarono il Cristo Cosmico. È necessario adorare gli Dei, essi aiutano i loro devoti. Chiedete e vi sarà dato, bussate e vi sarà aperto. L’arte di produrre il fuoco è la magia sessuale. Solo con il Matrimonio Perfetto possiamo produrre il fuoco, svilupparlo e incarnare il Cristo. Così ci convertiamo in Dei. Il Principio Cristo è sempre lo stesso. I Maestri che lo incarnano sono Buddha viventi. Tra loro esistono sempre gerarchie. Il Buddha Gesù è l’Iniziato più elevato della Fraternità Universale Bianca.

Quando una forma religiosa ha compiuto la sua missione si disintegra. Gesù il Cristo fu di fatto l’iniziatore di una nuova era. Gesù fu una necessità religiosa dell’epoca. Alla fine dell’Impero Romano la casta sacerdotale era caduta nel più completo discredito, la gente non rispettava più i sacerdoti e gli artisti nelle commedie satireggiavano i Rituali Divini, motteggiando sarcasticamente le Divinità dell’Olimpo e 152 dell’Averno. È doloroso vedere come questa gente trasformava il Dio Bacco in una donna ubriaca ed altre volte lo rappresentava come un pancione ubriaco in groppa ad un somaro. Rappresentavano l’ineffabile e benedetta Dea Venere come una donna adultera in cerca di piaceri orgiastici, seguita dalle Ninfe, perseguitate da Satiri con a capo Pan e Bacco.

In quell’epoca di decadenza religiosa, i popoli di Grecia e di Roma non rispettavano più neppure Marte, il Dio della guerra. Lo rappresentavano sarcasticamente, preso dalla rete invisibile di Vulcano nell’istante di pieno adulterio con la sua sposa, la bella Venere. Il modo in cui si burlavano dell’offeso, il sarcasmo, l’ironia, ecc. rivelano chiaramente la decadenza del Paganesimo. Neppure Giove Olimpo, il Padre degli Dei, si salvò dalla profanazione, poiché in molte satire lo rappresentavano sarcasticamente occupato a sedurre Dee, Ninfe e mortali. Priapo si trasformò nel terrore degli sposi e l’Olimpo, antica dimora degli Dei, in uno sfrenato baccanale. Il terribile Averno (Inferno) governato da Plutone, da innumerevoli secoli fonte di terrore, non spaventava più nessuno. Ne fecero allora una commedia con intrighi di ogni genere, sarcasmi e burle che facevano ridere tutti. A nulla servirono gli anatemi e le scomuniche dei sacerdoti, pontefici, prelati ecc. La gente non li rispettava più. La forma religiosa aveva compiuto la sua missione e la sua morte fu inevitabile. La maggior parte dei sacerdoti, quindi, degenerò e sì prostituì nei già degenerati templi di Vesta, Venere Afrodite e Apollo.

Fu in quell’epoca che molti sacerdoti pagani si convertirono in vagabondi, commedianti, burattinai, mendicanti. Le persone comuni e correnti si burlavano di loro e li prendevano a sassate. Così la forma religiosa del Paganesimo Romano terminò. Questa forma aveva già compiuto la sua missione ed ora non le restava altro rimedio che la morte. Il mondo aveva bisogno di qualcosa di nuovo. Era necessario che la Religione Universale si manifestasse in una forma nuova. Gesù fu quindi l’iniziatore della nuova era. Gesù il Cristo fu di fatto l’Eroe Divino della nuova età.

Il Concilio di Nicea, celebrato nell’anno 325, non creò un nuovo eroe, come i maiali del materialismo suppongono. Nel Concilio di Nicea si riconobbe ufficialmente una dottrina e un uomo. La dottrina fu il Cristianesimo primitivo, oggi sfigurato dalla setta cattolica romana. L’Uomo fu Gesù. Molti uomini si erano dichiarati Avatara della nuova era, ma nessuno, ad eccezione di Gesù, aveva insegnato la dottrina della nuova era. Sono i fatti che parlano e Gesù parlò con i fatti, per questo lo si riconobbe come iniziatore della nuova era. La dottrina di Gesù è l’Esoterismo Cristico, la Religione Solare di tutte le età e di tutti i secoli. Lo Gnosticismo insegnato da Gesù è la religione del Sole, il Cristianesimo primigenio degli Dei dell’Aurora.

Nel Concilio di Nicea si dette di fatto personalità giuridica ad una nuova forma religiosa che per molto tempo aveva sopportato persecuzioni e martiri spaventosi. Basta ricordare che ai tempi di Nerone i cristiani venivano gettati nell’arena per essere divorati dalle fiere. Ricordiamo l’epoca delle catacombe e le sofferenze di tutti quegli Gnostici. Era veramente giusto che al Concilio di Nicea si riconoscesse definitivamente e in forma del tutto ufficiale una dottrina solare e un uomo che aveva incarnato il Cristo Cosmico. Chiariamo che gli Dei Santi delle religioni egizie, greche, romane, iberiche, scandinave, galliche, germaniche, assire, armene, babilonesi, persiane, ecc. non sono morti. Questi Dei hanno compiuto la loro missione e poi si sono ritirati. Questo è tutto. In un futuro Mahamvantara, quando sarà giunta l’ora, questi Dei ineffabili e le loro Religioni Divine torneranno per una nuova manifestazione.

Quando una forma religiosa sparisce, consegna i suoi princìpi ecumenici universali alla forma religiosa che le succede; questa è la legge della vita. Gesù ha gli attributi divini di Krishna, Buddha, Zeus-Giove, Apollo; tutti loro nascono da una vergine. In realtà il Cristo nasce sempre dalla Vergine Madre del Mondo. Ogni Maestro pratica magia sessuale e, parlando in senso simbolico, possiamo affermare che nel ventre della sposa sacerdotessa nasce il Cristo. Gli emblemi, i simboli e i drammi della nascita degli Dei sono sempre gli stessi. Il Dio Mitra nasce il 24 dicembre alle dodici della notte, come Gesù. Il luogo di nascita di Gesù è Betlemme. Questo nome deriva dal nome del Dio dei Babilonesi e dei Germanici che chiamavano così il Dio Sole: Bel o Beleno. Con questo si vuol far capire la realtà di un uomo che incarnò il Cristo-Sole.

Le Dee Iside, Giunone, Demetra, Cerere, Vesta, Maia, furono allora personificate nella Madre dello Ierofante Gesù. L’Ebrea Maria fu una grande Iniziata; ogni occultista lo sa. Tutte queste Dee Madri possono ben rappresentare la Divina Madre Kundalini, dalla quale nasce sempre il Verbo Universale di Vita. Tutti i Santi, martiri, Vergini, Angeli, Cherubini, Serafini, Arcangeli, Potestà, Virtù, Troni sono gli stessi Semidei, Titani, Dee, Silfidi, Ciclopi e Messaggeri degli Dei, ma ora con nuovi nomi. I principi religiosi sono sempre gli stessi, possono cambiare le forme religiose, ma i principi non cambiano, perché esiste una sola religione, la Religione Universale. Gli antichi conventi di monache risorsero in forma nuova, ma disgraziatamente i sacerdoti medievali, non conoscendo il Grande Arcano, utilizzarono le sacerdotesse solo per fornicare. Se essi avessero conosciuto il Grande Arcano, esse avrebbero compiuto una grande missione ed essi si sarebbero realizzati fino in fondo. In questo caso la forma cattolica romana non sarebbe degenerata ed ora l’Esoterismo Cristico risplenderebbe in tutti i templi.

Nella nuova Era dell’Acquario, l’esoterismo gnostico cristico rimpiazzerà la forma cattolica e l’essere umano venererà gli Dei ineffabili. Il Matrimonio Perfetto è il cammino religioso della Nuova Era. È impossibile incarnare il Cristo Cosmico senza la magia sessuale. L’Amore è la religione più sublime. Dio è Amore. È giunta l’ora di comprendere a fondo il profondo significato di ciò che si chiama Amore. L’Amore è realmente l’unico tipo di energia che può cristificarci totalmente.

Il sesso è la pietra del sole. Il sesso è la pietra di base su cui dobbiamo edificare il tempio per il Signore. «La pietra che gli edificatori rigettarono, questa è divenuta la testa d’angolo: questo fu fatto dal Signore ed è cosa meravigliosa». È precisamente questa la pietra rigettata dagli infrasessuali che si credono perfetti. È realmente una cosa meravigliosa che questa pietra, considerata tabù o peccato o semplicemente strumento di piacere, sia posta come testa d’angolo del tempio.

«Pertanto vi dico che il Regno di Dio (Magiae Regnum o Regno della Magia) vi sarà tolto e sarà dato a gente che ne produca i frutti». «E chi cadrà su questa pietra sarà frantumato. Ed essa stritolerà colui sul quale cadrà» (Matteo, 21, 42-45).

Il sesso è la pietra fondamentale della famiglia, perché senza di esso la famiglia non esisterebbe. Il sesso è la pietra fondamentale dell’uomo, perché senza di esso l’uomo non esisterebbe. Il sesso è la pietra fondamentale dell’universo, perché senza di esso l’universo non esisterebbe. L’energia sessuale del Terzo Logos fluisce dal centro di ogni nebulosa e dal vortice di ogni atomo. Quando questa energia cesserà di fluire dal centro della terra questa si convertirà in un Cadavere. L’energia sessuale del Terzo Logos ha tre modi di espressione:

1) Riproduzione delle specie

2) Evoluzione della razza umana

3) Sviluppo spirituale

Il Kundalini è lo stesso tipo di energia con cui il Terzo Logos elabora tutti gli elementi della terra. Nella natura esistono tre tipi di energia: primo, quella del Padre; secondo, quella del Figlio; terzo, quella dello Spirito Santo. In India il Padre è Brahma, il Figlio, Vishnu, lo Spirito Santo, Shiva. La forza dello Spirito Santo deve ritornare verso dentro e verso l’alto. È urgente che le forze sessuali si sublimino fino al cuore. In questo centro magnetico tali forze si mescolano con le forze del Figlio, per salire ai mondi superiori. Solo chi ottiene lo sviluppo totale del Kundalini si cristifica totalmente. Solo chi si cristifica può incarnare il Padre. Il Figlio è uno con il Padre e il Padre è uno con il Figlio. Nessuno arriva al Padre se non per mezzo del Figlio. Così è scritto.

Le forze del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo discendono per poi ritornare verso dentro e verso l’alto. Questa è la legge.

Le energie dello Spirito Santo discendono fino agli organi sessuali, quelle del Figlio discendono fino al cuore e quelle del Padre fino alla mente. Ritorniamo con le energie dello Spirito Santo ed in questo ritorno ci sono incontri meravigliosi. Nel cuore incontriamo il Cristo e nella mente il Padre. Questi incontri significano ritorno verso dentro e verso l’alto. Così passiamo oltre la quarta, la quinta e la sesta dimensione dello spazio. Allora ci liberiamo totalmente.

Molto si è detto sullo Ierofante Gesù, ma in realtà nessuno conosce la sua biografia personale. C’è la tendenza a castrare lo Ierofante Gesù. Le sette cristiane presentano un Gesù infrasessuale, effeminato, debole, a volte ingioiellato come una dama capricciosa. Tutto ciò, naturalmente, è assurdo. La realtà è che nessuno conosce la vita personale di Gesù perché non abbiamo la sua biografia. Solo con la facoltà della chiaroveggenza oggettiva possiamo studiare la vita di Gesù nei registri akashici della natura. L’Akasha è un agente sottile che penetra e compenetra tutto lo spazio. Tutti gli avvenimenti della terra e delle sue razze, la vita di Gesù, ecc. Sono impresse come su una pellicola eterna e vivente nell’Akasha. Questo medium compenetra persino l’aria. Alla fine di questo secolo la scienza della radiotelevisione avrà strumenti adeguati per vedere i registri akashici. Allora la gente potrà studiare con i suoi apparecchi la vita dello Ierofante Gesù. Sappiamo già che tutti i movimenti sono relativi e che c’è solo una costante: la velocità della luce.

La luce viaggia ad una determinata velocità costante. Gli astronomi percepiscono con le loro lenti stelle che hanno già cessato di esistere. Ciò che di queste stelle vedono e fotografano è il ricordo, l’Akasha. Molte di queste stelle sono così distanti che la luce proveniente da esse può aver cominciato il suo viaggio da prima della formazione del mondo. La lentezza della luce, questa costante, può veramente rendere possibile l’invenzione di certi strumenti speciali con cui si possa vedere il passato. Niente di questo è impossibile. Con un telescopio specialissimo, con un apparecchio radiotelevisivo specialissimo, si potrebbero captare suoni e luce, avvenimenti e fatti, avvenuti sulla nostra terra dalla formazione del mondo. La scienza arriverà a questo molto presto alla fine di questo secolo. Sarà allora che si potrà scrivere un libro sulla biografia di Gesù.

Gli Gnostici studiano in corpo astrale i registri akashici ogni qualvolta sia necessario. Conosciamo la vita del Gran Maestro e sappiamo che Gesù fu realmente un vero uomo nel senso più completo della parola. Gesù ebbe una sposa sacerdotessa perché non era per nulla infrasessuale. La sposa di Gesù fu una Dama-Adepto dotata di grandissimi poteri segreti. Gesù viaggiò per l’Europa e fu membro di una scuola di Misteri del Mediterraneo. Gesù studiò in Egitto e praticò magia sessuale con la sua sacerdotessa in una piramide. Fu così che ricapitolò le Iniziazioni e più tardi conseguì l’Iniziazione Venusta. Gesù viaggiò attraverso la Persia, l’India, ecc. Il Grande Maestro fu quindi un vero Maestro nel senso più completo della parola.

I quattro Vangeli sono realmente quattro testi di Alchimia e di Magia Bianca. L’Iniziazione comincia con la trasmutazione dell’Acqua della vita (il seme) nel Vino di luce dell’alchimista. Questo miracolo si realizza nelle Nozze di Canaan, sempre nel matrimonio. Con questo miracolo si comincia a percorrere il sentiero della Iniziazione. Tutto il dramma della Vita, Passione e Morte di Gesù è antico quanto il mondo. Questo dramma viene dalle antiche religioni arcaiche del passato ed è conosciuto in ogni angolo del mondo. Esso è applicabile a Gesù e, in generale, a tutti quelli che percorrono il sentiero del filo del rasoio. Questo dramma non è la vita personale di un solo uomo, è la vita esoterica di tutti quelli che percorrono il cammino segreto. Lo stesso dramma si può applicare a Gesù come a qualsiasi altro Iniziato cristificato. Il dramma della Vita, Passione, Morte e Resurrezione di Gesù è realmente un dramma cosmico, che esiste da molto prima dell’esistenza del mondo ed è conosciuto in tutti i mondi dello spazio infinito.

I quattro Vangeli si possono capire solo con la chiave della magia sessuale e del Matrimonio Perfetto. Essi furono scritti perché servissero da guida solo ai pochi che percorrono il sentiero del filo del rasoio, mai furono scritti per le masse. Il lavoro di adattare il dramma cosmico alla nuova età fu meraviglioso. Gruppi segreti di Iniziati intervennero in questo lavoro e fecero un’opera splendida.

Quando la gente profana studia i Vangeli li interpreta in modo errato.

Gesù ebbe l’eroismo di assimilare la sostanza Cristo in tutti i suoi veicoli interni. Conseguì questo lavorando con I.N.R.I. (il fuoco); fu in tal modo che lo Ierofante poté essere Uno con il Padre. Gesù si trasformò in un Cristo e salì al Padre. Chi assimila la sostanza Cristo nel fisiologico, biologico, animico e spirituale, si converte in un Cristo. Quindi Cristo non è un tipo di individuo umano o divino. Cristo è una sostanza cosmica che si trova contenuta in tutto lo spazio infinito. È necessario formare il Cristo dentro di noi. Questo è possibile solo con I.N.R.I. (il fuoco).

Cristo non può far nulla senza il serpente. Esso si sviluppa, evolve e progredisce solo praticando magia sessuale.

Chi forma il Cristo si trasforma in Cristo. Solo Cristo può salire al Padre. Neppure quest’ultimo è un individuo umano o divino. Il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo sono sostanze, forze, energie trascendentali terribilmente divine. Questo è tutto. Succede che la gente, disgraziatamente, ha una marcata tendenza ad antropomorfizzare queste forze di tipo superiore. Gesù visse il dramma della Passione, ma non è l’unico che l’ha vissuto. Prima di lui alcuni Iniziati come Hermes, Ketzalkoatl, Krishna, Orfeo, Buddha, ecc. lo vissero. Dopo di lui altri ancora lo hanno vissuto. Il dramma della Passione è cosmico. La sintesi di tutte le religioni, scuole e fideismi è nel Cristo e nella magia sessuale.

Il Matrimonio Perfetto non pregiudica nessuno. I sacerdoti di tutte le religioni, i precettori di tutte le scuole, gli adoratori del Cristo, gli amanti della sapienza, possono percorrere il sentiero del Matrimonio Perfetto. La sintesi non danneggia nessuno e giova a tutti. Questa è la dottrina della sintesi. Questa è la dottrina della nuova era. I membri di tutte le scuole, religioni, sette, ordini, ecc. possono mettersi d’accordo sulla base del Matrimonio Perfetto per fondare una nuova civiltà basata sulla sapienza del serpente. È necessaria una nuova civiltà il cui fondamento sia il Matrimonio Perfetto. Il mondo intero è in crisi e possiamo salvarci solo con l’Amore.

Noi gnostici non siamo contro alcuna religione, perché sarebbe assurdo. Tutte le religioni sono necessarie. Tutte le religioni sono manifestazioni diverse della Religione Cosmica Universale Infinita. Fatto grave, deplorevole, sarebbe un popolo senza religione. Crediamo che tutte le scuole e sette compiano la loro missione insegnando, studiando, discutendo, ecc. L’importante, e questo è fondamentale, è che la gente segua il sentiero del Matrimonio Perfetto. L’Amore non pregiudica nessuno, non danneggia nessuno. La Gnosi è la fiamma da cui sorgono tutte le religioni, scuole e credenze. La Gnosi è Sapienza e Amore. Quelli che credono di arrivare alla Cristificazione con il tempo e mediante l’evoluzione, ritornando e guadagnando molte esperienze, sono di fatto in errore. Quelli che pensano così stanno rimandando l’errore di secolo in secolo, di vita in vita, e la realtà è che alla fine si perdono nell’abisso.

Noi gnostici non neghiamo la legge dell’evoluzione, affermiamo unicamente che tale legge non cristifica nessuno. Le leggi dell’evoluzione e dell’involuzione sono leggi puramente meccaniche della natura, che si manifestano simultaneamente in tutto il grande laboratorio della natura. Moltissimi organismi, moltissime specie sono il prodotto dell’involuzione e molti altri organismi e specie lo sono dell’evoluzione. Il grave è attribuire all’evoluzione cose, virtù e qualità che essa non ha. L’evoluzione non cristifica nessuno. Chi vuole la Cristificazione deve rivoluzionare la coscienza. Ciò è possibile lavorando con il “grano”.

Dobbiamo chiarire che il lavoro con il “grano”, ha tre linee completamente definite: primo, nascere; secondo, morire; terzo, sacrificarsi per la povera umanità dolente. Nascere è un problema completamente sessuale. Morire è una questione di santità. Sacrificarsi per l’umanità è Cristo-centrismo. Lo Ierofante Gesù visse realmente tutto il dramma della Passione, così com’è scritto. Noi, pur essendo veramente dei miseri vermi della terra, abbiamo bisogno di vivere tutto il dramma della Passione.

Gesù fu figlio di un soldato romano e di una donna ebrea. Il Grande Ierofante era di statura media e di pelle bianca leggermente arsa dai raggi del sole. Il Grande Maestro aveva capelli neri e barba dello stesso colore. I suoi occhi sembravano due notti ineffabili. La parola “nazareno” deriva da “nazar”, cioè uomo dal naso diritto. Gesù non aveva il naso curvo come i Giudei. Il Grande Maestro aveva il naso diritto, caratteristica della razza bianca europea. Gesù era giudeo solo da parte dell’ebrea Maria, ma per parte di padre era di razza bianca celtica. Suo padre era un soldato romano. Anche la sposa sacerdotessa del Maestro Gesù era di razza bianca ed aveva grandi poteri esoterici, come dimostrò quando viaggiò con il Nazareno attraverso i paesi del Mediterraneo, nelle regioni d’Europa.

Gesù fu un vero Uomo, Gesù non fu il castrato che molte religioni presentano. Gesù percorse il sentiero del Matrimonio Perfetto. Gesù formò il Cristo dentro se stesso, praticando magia sessuale con la sua sposa. Quello che stiamo affermando scandalizzerà i fanatici, ma quando gli scienziati avranno nelle loro mani i registri akashici della natura, la gente ci darà ragione, perché potrà vedere da se stessa la vita di Gesù mediante televisori ultramoderni (non importa il nome che in quell’epoca sarà dato a questi apparecchi). Dai registri dell’Akasha si conoscerà tutta la storia del mondo, la vita di tutti i grandi uomini, la storia completa di Cleopatra e di Marco Antonio, ecc. Il tempo sta passando e i fatti dimostreranno le nostre affermazioni.

In questi giorni in cui stiamo terminando i trentatré capitoli del Matrimonio Perfetto siamo stati informati che il Grande Maestro Gesù è nell’occidente degli Stati Uniti. Il Gran Maestro va per le strade anonimo e sconosciuto, veste come un cittadino qualsiasi e nessuno lo conosce. Un tremendo fluire di energia cristica esce da lui e si diffonde per tutta l’America. Il Grande Maestro conserva ancora lo stesso corpo che ebbe in Terra Santa. È certo che il Grande Ierofante Gesù resuscitò dai morti il terzo giorno e che vive ancora con il suo corpo fisico. Gesù ottenne la resurrezione mediante l’elisir di lunga vita. Gesù ricevette l’elisir di lunga vita perché si cristificò. Gesù si cristificò perché percorse il sentiero del Matrimonio Perfetto.

Chiudiamo questi trentatré capitoli affermando che al centro dei quattro cammini, chiamati religione, scienza, arte e filosofia, si trova la Sintesi Suprema. Essa è il Matrimonio Perfetto.

Tratto daIl matrimonio perfetto” (1961) – Samael Aun Weor

About the author

Placido Schillaci
Placido Schillaci
Placido Schillaci By Placido Schillaci

Donazione

Sostieni Centro Studi Antropologici e gli studi inerenti agli argomenti trattati. Grazie di cuore!

Categorie

Privacy Policy