Latest stories

Vangelo di Tommaso | Testo Integrale

testi gnostici

Il vangelo di Tommaso è considerato tra i più importanti vangeli apocrifi scoperti nel 1948 a Nag Hammadi, in Egitto. Composto da 114 detti, in lingua copta, riporta brevi discorsi ed aforismi attribuiti a Gesù.  “Queste sono le parole segrete che Gesù il Vivente ha detto e Didimo Giuda Tommaso ha trascritto.” Gesù disse: “Chiunque trova la spiegazione di queste parole non gusterà la...

La Scienza degli idioti | G.I. Gurdjieff

scienza degli idioti

“La parola ‘idiota’ ha due significati: il significato vero che le fu attribuito dagli antichi saggi era ‘essere se stessi’. Un uomo che è se stesso sembra e si comporta come un matto per coloro che vivono nel mondo delle illusioni sicché, quando chiamano idiota un uomo, intendono dire che egli non condivide le loro illusioni. Chiunque decida di lavorare su se stesso...

La fissazione del punto d’Assemblaggio | L’ignoto in noi stessi

statue oaxaca

“Alla nascita l’essere umano sperimenta percezioni totali ed è immerso in un senso oceanico di Unità. Il Punto di unione ondeggia su e giù. Successivamente interviene una potente forza esterna che via via fissa il Punto d’unione in una posizione precisa. Questa forza è la visione del mondo che genitori ed educatori trasmettono al bimbo attraverso il processo della...

Il libro dei Segreti di Enoch | Testo Integrale

libro dei segreti

Il libro dei Segreti di Enoch I [1] In quel tempo, disse Enoc, quando ebbi compiuto 365 anni, [2] nel primo mese, nel giorno solenne del primo mese, ero solo nella mia casa: [3] piangevo e mi affliggevo con i miei occhi. Mentre riposavo nel mio letto dormendo, [4] mi apparvero due uomini grandissimi come mai ne avevo visti sulla terra. [5] Il loro viso (era) come sole che luce, i loro occhi come...

Estratto dalla mistica Jeanne de Salzmann ••• La Realtà dell’Essere

  Siamo così preoccupati da ciò che idealmente vorremmo essere che non vediamo cosa siamo realmente adesso, nel momento attuale. Non siamo quel che crediamo di essere. Accecati dall’immaginazione, ci sopravvalutiamo e mentiamo a noi stessi. Mentiamo continuamente a noi stessi, in ogni momento, tutto il giorno, per tutta la vita. Le cose che facciamo non le scegliamo perchè ci piace...

La Domenica delle Palme | Il Silenzio Interiore

Cristo entra a gerusalemme

“Il giorno seguente, la gran folla che era venuta per la festa, udito che Gesù veniva a Gerusalemme, prese dei rami di palme e uscì incontro a lui gridando: Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il re d’Israele! Gesù, trovato un asinello, vi montò sopra, come sta scritto: Non temere, figlia di Sion! Ecco, il tuo re viene, seduto sopra un puledro d’asina.” ( Vangelo...

Le stazioni della Via Crucis | La via del Cristo Intimo

le stazioni della via crucis

La Via Crucis (dal latino, Via della Croce) è un percorso rituale della chiesa cattolica con cui si cerca di ricostruire e commemorare, le ultime ore di vita di Cristo, specificatamente il momento in cui quest’ultimo si avvia alla crocifissione sul Golgota. E quindi a compiere quella che è la sua missione sulla terra. Di questa forma rituale si hanno testimonianze scritte solo nel XIII° secolo...

Io chi sono? | G.I. Gurdjieff

io chi sono

Affrontando vari argomenti, ho notato quanto è difficile comunicare la propria comprensione, anche quando si parla dell’argomento più comune e ci si rivolge a una persona ben conosciuta. Il nostro linguaggio è troppo povero per poter fornire delle descrizioni esatte e complete. E ho scoperto che questa mancanza di comprensione tra gli uomini è un fenomeno matematicamente regolato con la...

Tratto dalla raccolta di poesie di Baudelaire – I fiori del male

Baudelaire ritratto di franz kupka

  Dai viaggi che amara conoscenza si ricava! Il mondo monotono e meschino ci mostra, ieri e oggi, domani e sempre, l’immagine nostra: un’oasi d’orrore in un deserto di noia!  Partire? Restare? Se puoi restare, resta; parti, se devi. C’è chi corre, e chi si rintana per ingannare quel nemico che vigila funesto, il Tempo! Qualcuno, ahimè! Corre senza sosta, come...

Estratto dal capolavoro di Khalil Gibran – Il profeta

  Si, voi siete come l’oceano. E benché le vostra navi coi loro pesanti carichi siano in attesa della marea sui vostri lidi, voi, cosi come l’oceano, non potete affrettare le vostre maree. Ed anche siete simili alle stagioni, E benché nel vostro inverno voi rinneghiate la vostra primavera; Tuttavia la primavera che riposa in voi sorride nel suo assopimento e non è per nulla...

Donazione

Sostieni Centro Studi Antropologici e gli studi inerenti agli argomenti trattati. Grazie di cuore!

Categorie

Privacy Policy