Tag

Filosofia Iniziatica

La via del Cuore | La Libertà

giotto

“La mente e la paura, insieme, creano la tua miseria; meditazione e amore, insieme, creano tutto ciò che hai sempre sognato e desiderato.” (Osho) Se osserviamo la società contemporanea, non possiamo fare a meno di notare come quest’ultima sia figlia di un modus operandi che mette al centro la ragione (dal latino Rationem = calcolo, conto, misura, regola da Ratus determino, stabilisco e quindi...

L’Immacolata Concezione | Il ritorno allo stato originario

immacolata concezione

“Tutta bella tu sei, amica mia, in te nessuna macchia” (Cantico 4,7) L’8 dicembre viene festeggiata dalla Chiesa Cattolica l’Immacolata Concezione di Maria, dogma cattolico inserito nel calendario liturgico l’8 dicembre del 1854 d.C. con la bolla Ineffabilis Deus, da papa Pio IX. Secondo la lettura classica, l’evento sarebbe appunto la concezione immacolata, cioè “senza...

Estratto dalla mistica Jeanne de Salzmann ••• La Realtà dell’Essere

  Siamo così preoccupati da ciò che idealmente vorremmo essere che non vediamo cosa siamo realmente adesso, nel momento attuale. Non siamo quel che crediamo di essere. Accecati dall’immaginazione, ci sopravvalutiamo e mentiamo a noi stessi. Mentiamo continuamente a noi stessi, in ogni momento, tutto il giorno, per tutta la vita. Le cose che facciamo non le scegliamo perchè ci piace...

Tratto dalla raccolta di poesie di Baudelaire – I fiori del male

Baudelaire ritratto di franz kupka

  Dai viaggi che amara conoscenza si ricava! Il mondo monotono e meschino ci mostra, ieri e oggi, domani e sempre, l’immagine nostra: un’oasi d’orrore in un deserto di noia!  Partire? Restare? Se puoi restare, resta; parti, se devi. C’è chi corre, e chi si rintana per ingannare quel nemico che vigila funesto, il Tempo! Qualcuno, ahimè! Corre senza sosta, come...

Estratto dal capolavoro di Khalil Gibran – Il profeta

  Si, voi siete come l’oceano. E benché le vostra navi coi loro pesanti carichi siano in attesa della marea sui vostri lidi, voi, cosi come l’oceano, non potete affrettare le vostre maree. Ed anche siete simili alle stagioni, E benché nel vostro inverno voi rinneghiate la vostra primavera; Tuttavia la primavera che riposa in voi sorride nel suo assopimento e non è per nulla...

Ultimo dialogo tra Giordano Bruno e Sagredo

foto della statua di giordano bruno

Febbraio 1600 Nell’angusto, buio e lungo corridoio delle carceri di Castel Sant’Angelo, si odono passi che segnano l’avvicinarsi di ospiti ai condannati prossimi all’esecuzione. Con un forte rumore di chiavi si apre la pesante porta della cella ove è rinchiuso il condannato al rogo: Giordano Bruno; è lì, steso su un rude pagliericcio, mentre i suoi occhi lucidi, fermi e...

La Scelta | Ti sto offrendo solo la verità

la verità

E io ch’avea d’error la testa cinta, dissi: “Maestro, che è quel ch’i’ odo? e che gent’è che par nel duol sì vinta?”. Ed elli a me: “Questo misero modo tengon l’anime triste di coloro che visser sanza infamia e sanza lodo. Mischiate sono a quel cattivo coro delli angeli che non furon ribelli né fur fedeli a Dio, ma per sé foro. Caccianli i...

I Quattro stati di Coscienza

Foto enneagramma

Nell’ insegnamento del Signor Gurdjieff e nelle tradizioni esoteriche in genere, la costruzione o la presa di Coscienza, risulta essere la parte fondamentale ed assolutamente imprescindibile di tutto quello che è definito il “lavoro” iniziatico. Il termine Coscienza deriva dal latino conscientia, a sua volta derivato di conscire, cioè “essere consapevole, conoscere”...

L’Uomo e il suo Diagramma Interiore

uomo universo

“Occorre cominciare ad accumulare del materiale. Ma non si può ottenere del pane senza la cottura. La conoscenza è acqua, il corpo è la farina e l’emozione, cioè la sofferenza, è il fuoco”. (G. I. Gurdjieff – Vedute sul mondo del reale)                                               “Immaginate l’uomo come un appartamento di quattro stanze. La prima stanza è il corpo fisico, e corrisponde...

Ars Muriendi | Il Raggio della morte

foto angel

“Cos’è la morte fisica? La cessazione di tutte le funzioni organiche, la morte, il decesso. Cosa c’è dopo la morte? La morte è profondamente significativa. Scoprendo cosa c’è nella stessa conosceremo il segreto della vita. Quello che continua oltre il sepolcro può essere conosciuto solo da gente sveglia. Lei è addormentato e pertanto non conosce quello che c’è oltre la...

Donazione

Sostieni Centro Studi Antropologici e gli studi inerenti agli argomenti trattati. Grazie di cuore!

Categorie

Privacy Policy